Distruzione termica della lesione “in situ”
Salvaguardia dell’organo e del tessuto sano
Approccio microinvasivo (grazie all’uso di aghi sottilissimi)
Non richiede anestesia generale
Breve durata del trattamento (pochi minuti)
Assenza di segni e cicatrici sul corpo
Assente o ridotto dolore post operatorio
Nessuna o ridotta ospedalizzazione
Veloci tempi di recupero

Cos’è?

La Termoterapia Laser è una procedura percutanea microinvasiva che utilizza per alcuni minuti la luce laser trasmessa tramite degli applicatori (fibre ottiche) determinando un riscaldamento del tessuto colpito fino ad un suo danneggiamento irreversibile in “situ”, senza quindi necessità di rimuoverlo.

Tutto ciò grazie all’azione combinata di un innalzamento della temperatura locale e del tempo di esposizione. L’interazione della radiazione laser con la lunghezza d’onda di 1064nm (nel range della finestra terapeutica) di cui dispone ECHOLASER è eccellente, con basso assorbimento di radiazione ed ottima penetrazione della luce. La luce laser viene veicolata dalla sorgente al tessuto attraverso fibre ottiche di quarzo estremamente flessibili, di piccolo calibro (300 micron di diametro) a punta piatta, introdotte per via percutanea da aghi sottili (21 Gauge).

Con ECHOLASER si introduce il concetto di micro invasività grazie all’utilizzo di applicatori di calibro piccolissimo (<0,8mm) che fanno si che questo approccio terapeutico possa essere considerato il migliore in termini di atraumaticità.

fibra ago Elesta

Fibra ottica sottile introdotta tramite ago introduttore (21G)

La Termoterapia Laser attraverso le fibre a punta piatta del sistema ECHOLASER produce una area di coagulazione (zona in cui il tessuto ha un danneggiamento irreversibile) di forma ellissoidale.

Area di coagulazione prodotta dalla Termoterapia Laser

La Termoterapia Laser può essere eseguita sotto guida ecografica per il monitoraggio in real time del corretto posizionamento degli applicatori della luce laser e dell’effettiva estensione del danneggiamento prodotto alla lesione tumorale.
La Termoterapia Laser trova applicazione nelle lesioni benigne e maligne in diversi organi (tessuti molli).

Le principali applicazioni riguardano:

  • Noduli benigni tiroidei (ModìLite) ed Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), con lo scopo di produrre una riduzione volumetrica del tessuto dovuta al processo di CitoRiduzione Laser Indotta (LICR, acronym for Laser Induced CytoReduction) con conseguente miglioramento dei sintomi locali;
  • Tumori maligni primari e secondari del fegato (PBLite), con l’obiettivo di eseguire una ablazione completa della lesione con sufficiente margine di sicurezza

 

Perchè Termoterapia?

Il concetto di Termoterapia ECHOLASER è più ampio del più comunemente usato termine di termoablazione. In caso di lesioni maligne (e.g linfonodi metastatici) ECHOLASER ha caratteristiche di alta precisione, soprattutto utili su lesioni di piccole dimensioni o con contorni non omogenei. Sulle lesioni benigne (e.g. noduli della tiroide o IPB), ECHOLASER induce una citoriduzione controllata con conseguente miglioramento dei sintomi locali.

Perchè il laser?

Le caratteristiche intrinseche del Laser (coerenza, collimazione e monocromaticità) e la modalità di penetrazione di questo nei tessuti (a seconda della lunghezza d’onda) rendono la Termoterapia Laser una scelta di successo.
Infatti:

  • Il laser è in grado di fornire energia in modo preciso e confinato;
  • Il laser produce un danno termico prevedibile, preciso e controllato;
  • la dispersione di energia laser in tessuti diversi dal target di ablazione è minimo (consente il trattamento di volumi selezionati in zone critiche);
  • l’energia laser è ben tollerata dall’organismo (rischio di complicanze molto basso).

Termoterapia tumore

Approccio multifibra che evidenzia l’azione sinergica di coalescenza consentendo grandi aree di coagulazione

Rispetto alle altre tecniche ablative, ECHOLASER garantisce maggiore sicurezza ed efficacia grazie a:

  • l’utilizzo di aghi più sottili,

  • una maggiore velocità di trattamento,

  • una minore dose di energia,

  • un effetto localizzato con bordo dell’area trattata nettamente definito.

Contenuti riservati agli Operatori Sanitari

Attenzione! L'accesso alla visualizzazione dei prodotti e al materiale informativo presenti sul sito è riservato ai professionisti sanitari in ottemperanza alla legislazione vigente (art. 21 D. Lgs. 24 febbraio 1996, n. 47 e ss. mm.).
Cliccando il bottone di sinistra per proseguire la navigazione, il navigatore attesta sotto la propria esclusiva responsabilità di possedere la qualifica di professionista sanitario.

Cliccando il bottone di destra il visitatore verrà reindirizzato alla pagina di provenienza.